Moda capelli autunno-inverno 2018/2019

Ancora una volta, tutto lo staff di Gabriella parrucchieri di Punta Marina Ravenna ha scrutato le passerelle da Milano a Londra passando per New York e Parigi, osservando come ormai la moda capelli veicoli l’essenza con l’apparenza comunicando al mondo, in maniera piacevole, quanto accade attorno a noi.

Mentre il capitalismo imperante ci trasforma in altro da noi per essere accettati, uniformandoci, la moda propone sempre più una personalizzazione dello stile.

La moda colore e tagli  capelli per quest’anno, prende spunto dagli anni 60 e 70, Jackie Kennedy e dagli anni 80 90 Cindy Crawford e Claudia Schiffer , con una reinterpretazione romantica per rievocare desideri e sogni che ci facciano superare le paure del futuro incerto.

Vestiamoci di ricordi e non di latta, valorizziamo le nostre differenze. Mettiamoci nelle mani di un sapiente hair stylist che con la sua arte non ci sconvolga, ma ci aiuti a far emergere le nostre peculiarità e la nostra bellezza, senza rinnegare il passato. Ci conduca a intraprendere un viaggio che ci porterà ad un nuovo “io” più consapevole.

Il richiamo agli anni 80-90 emerge nei volumi, sempre più accentuati e nell’ esplosione del capello Riccio su tutte le misure, dal taglio corto , al taglio lungo passando per il taglio medio.

Questa versione New romantic pervade nei tagli corti facendoli allungare leggermente sui lati e sulla nuca, eliminando le rasature e sfilando i contorni. Il bobcut riprende l’immagine di Alessandra Martines protagonista di Fantaghirò ,una serie TV cult degli anni 90. Non dona a tutte e richiede un colore brillante e perfetto . Ma se fatto bene, valorizza i lineamenti. Per un tocco più personalizzato si può vivacizzare con sfumature shock blu elettrico o verde lime.

Per quanto riguarda i tagli medi abbiamo due versioni. Per entrambe la lunghezza massima è quella che sfiora le spalle, ma nella versione più romantica, le scalature ci sono ma calibrate, per preservare il volume della chioma che deve restare piena e ariosa. Abbinata ,ad una frangia leggera poco folta, quel tanto che basta per creare un po’ di mistero, e ad un hairstyle  riccio naturale. Sarà di gran lunga il taglio più gettonato dalle consumatrici. Può essere asciugato anche liscio ma movimentato da onde imperfette sapientemente destrutturate. I colori più attuali, per valorizzarlo, sono i castani caldi o che richiamano alla buccia di castagna, con un impercettibile vibrazione al mogano, impreziositi da sfumature ad hoc tono su tono oppure i ramati, vero colore eroe di questa collezione autunno inverno 2018/2019.

La seconda versione, del taglio medio invece , prende spunto dal Mullet anni 80 . È un taglio super scalato, super sfilato, con  frangia e capelli corti davanti e lunghi dietro. Ingentilito è contaminato dal gusto contemporaneo, questo taglio dona soprattutto a chi ha un viso regolare e con gli zigomi pronunciati. Si abbina benissimo ad un bel biondo platino con sfumature rosa fatte ad arte.

Infine i capelli lunghi. Pieni o leggermente scalati con riga laterale, molto laterale, come le dive anni 80 e 90 Cindy Crawford e Claudia Schiffer per accentuare il volume nel centro testa. Finalmente viene sdoganato il riccio crespo naturale, contenuto da maxi fasce più sportive o in semiraccolti nelle versioni più eleganti.

A proposito di tendenza colore dobbiamo sfatare un mito… non ci sono più i Trend, il TREND è la consulenza, che è l’unico vero momento in cui l’ hairstylist può capire  qual’ è la bellezza unica di ogni persona. L’unico punto fermo è la luce. Una luminosità creata con diverse tonalità di colore accostate tra loro con diverse tecniche di colorazione.

Per l’uomo, il riferimento è un’icona di stile come Steve Mc Queen. È un ritorno agli anni sessanta con lunghezze uniformi e destrutturate, facili da gestire. Disinvolti e irregolari con basette sfumate. Barbe e baffi rimangono più ordinati e uniformi. Rimangono sempre i tagli barber con le super sfumature abbinate ad un ciuffo ben voluminoso con o senza riga laterale.

Compila il form